Sunday, June 24, 2007

Un viaggio a Monaco


Sono andato a Monaco in Germania (mi sono svegliato alle 4.30 purtoppo).
Arrivato in aeroporto a Monaco ho preso prima un treno poi un autobus, visto che adesso non vogliono più che prendiamo i taxi.
Io non sapevo dove scendere allora ho chiesto all'autista. Purtroppo l'autista non parlava nè italiano, nè inglese.
Era però molto simpatico e cercava veramente di aiutarmi. Abbiamo iniziato a comunicare a gesti e con le poche parole di tedesco che conosco (keine arbeit fur Irochese).
E' venuto fuori che l'autista non era tedesco ma di Sarajevo e si è esaltato quando ha saputo che venivo dall'Italia. Ha iniziato ad elencare tutte le attrici famose degli anni sessanta e settanta facendo commenti (Laura Antonelli, Sophia Loren, etc...) E poi tutti i cantanti (Toto Cutugno, Eros Ramazzotti, ...) Alla fine sono arrivato all'università dove dovevo andare, e non mi ha nemmeno fatto pagare il biglietto, la società dove lavoro così risparmia!

Lì all'università hanno una cosa stranissima: hanno un tubo che parte dal quarto piano e va direttamente nella zona dove c'è la mensa. I professori e gli studenti lo usano come scivolo e volevano che lo provassi anche io.
Prendono dei tappeti, ci si siedono sopra e si buttano nel tubo a velocità folle.
Io dovevo parlare con un professore di circa 55 anni, una persona molto stimata nel suo settore. Un classico professore di informatica: un po' grassoccio, impacciato e con gli occhiali spessi.
E gli ho chiesto: "prof, non mi dica che anche lei usa il tubo!"
E il prof. " Ma certo, ho anche fatto una gara di velocità con un mio collega ma ho perso!".

2 comments:

Gasfirane said...

Dovevi rispondergli ... è colpa sua la prossima volta mangi di meno ... oppure si cosparga di grasso :-D

Krapa said...

Mi viene in mente un giochino in Flash... Magari al professore servirebbe un piccolo aiuto.